Rapporti con le Istituzioni

Ricevimento alla Residenza d’Italia in Finlandia in occasione della Festa Nazionale. Helsinki, 2 Giugno 2019.

Il 3 giugno 2019 abbiamo avuto l’onore di partecipare alla celebrazione del 73° anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana presso la Residenza dell’Ambasciatore d’Italia ad Helsinki. L’Ambasciatore, Gabriele Altana, ci ha onorati dell’invito regalando al Presidente Lorenzo Virginio Teucci una copia del suo volume intitolato “L’Italia fascista e la Cina: un breve idillio” – Aracne Editrice.

Gabriele Altana è nato a Cesena il 31 marzo 1966. Laurea in Scienze Politiche (indirizzo politico-internazionale), Università di Roma La Sapienza, 1989. 1991-1994 entra per concorso nel servizio diplomatico presso il Ministero degli Affari Esteri, Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo. 1994-1998 Secondo Segretario, quindi Primo Segretario Commerciale presso l’Ambasciata d’Italia ad Asmara. 1998-2002 Console, Consolato Generale d’Italia a Montréal. 2002-2005 Capo Sezione PESD, quindi Capo dell’Ufficio del Corrispondente Europeo, Direzione Generale per l’Integrazione Europea. 2005-2009 Primo Consigliere, Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’UE a Bruxelles (Gruppo Politico-Militare, Comitato per gli aspetti civili della gestione delle crisi, Comitato Politico e di Sicurezza). 2009-2012 Ministro Consigliere, Ambasciata d’Italia a Tel Aviv. 2012-2013 alla Direzione Generale per l’Unione Europea del Ministero degli Affari Esteri, Roma. 2013-2015 Capo della Delegazione per l’organizzazione del Semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea. 2015-2016 Senior Arctic Official/delegato italiano per le attività del Consiglio Artico.


Tavola Rotonda sul Piano di Difesa Europeo alla sede della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. Roma, 7 febbraio 2018.

E’ con senso di grande soddisfazione che rendiamo nota la partecipazione del Presidente Lorenzo Virginio Teucci, a nome della Società Italiana Aviazione Civile, ad una Tavola Rotonda sulla Difesa con tema concernente il Piano di Difesa Europeo organizzata dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea.

«IN QUESTI TEMPI DI CAMBIAMENTI, E CONSAPEVOLI DELLE
PREOCCUPAZIONI DEI NOSTRI CITTADINI, SOSTENIAMO IL
PROGRAMMA DI ROMA E CI IMPEGNIAMO AD ADOPERARCI
PER REALIZZARE:
[…] UN’UNIONE PRONTA AD ASSUMERSI MAGGIORI
RESPONSABILITÀ E A CONTRIBUIRE ALLA CREAZIONE DI
UN’INDUSTRIA DELLA DIFESA PIÙ COMPETITIVA E INTEGRATA;
UN’UNIONE IMPEGNATA A RAFFORZARE LA PROPRIA
SICUREZZA E DIFESA COMUNI, ANCHE IN COOPERAZIONE
E COMPLEMENTARITÀ CON L’ORGANIZZAZIONE DEL TRATTATO DEL
NORD ATLANTICO, TENENDO CONTO DEGLI IMPEGNI GIURIDICI
E DELLE SITUAZIONI NAZIONALI […].»
DICHIARAZIONE DI ROMA DEL 25 MARZO 2017

Il Piano d’azione per la Difesa Europea, il Documento di riflessione sul futuro della Difesa Europea e la Proposta di Regolamento per un programma di sviluppo industriale della Difesa Europea sono i principali documenti alla base del processo di consultazione avviato dalla Commissione europea con gli stakeholder nei paesi membri per concordare azioni comuni e porre garanzie sempre maggiori alla sicurezza dei cittadini. Il Fondo europeo di Difesa è lo strumento finanziario che la Commissione si propone di utilizzare nei prossimi anni per promuovere lo sviluppo della capacità delle imprese europee nei settori aereo-spaziale, della sorveglianza area e marittima, dell’intelligence, dei trasporti aerei e della cyber-security.

La tavola rotonda ha l’obiettivo di facilitare il confronto tra enti, associazioni e imprese per definire la migliore cooperazione scientifica e industriale, nel settore della Difesa europea, con un focus specifico sulle nuove prospettive finanziarie per le PMI. Le posizioni espresse nell’ambito della discussione verranno riportate a Bruxelles e prese in considerazione nella formulazione dei documenti di programmazione.

Programma

Insieme alle proposte relative al Fondo europeo per la difesa, a giugno 2017 la Commissione ha pubblicato anche il quarto dei cinque documenti di riflessione sul futuro dell’UE, dedicato appunto alla difesa europea, dando seguito al dibattito avviato con il Libro bianco sul futuro dell’Europa del 1 marzo 2017. Dal momento che molte delle minacce odierne non rispettano i confini nazionali degli Stati membri, che pure sono chiamati a garantirne la sicurezza, il documento di riflessione sostiene la necessità di facilitare e rafforzare la cooperazione tra i 27 e affida all’Unione il compito di fornire la cornice di riferimento e gli incentivi finanziari per lo sviluppo congiunto di tecnologie e capacità di difesa da parte degli Stati membri.

L’intensità di questa cooperazione varia nei tre possibili scenari prospettati dalla Commissione, dalla semplice collaborazione volontaria sulla base di decisioni ad hoc, a una maggiore solidarietà operativa e finanziaria, fino all’idea di un’Unione della sicurezza e della difesa, in cui l’assistenza reciproca diventa la norma e le minacce vengono sistematicamente monitorate e valutate congiuntamente, in stretta cooperazione con i servizi di sicurezza e di intelligence nazionali.

In questo scenario la pianificazione della difesa degli Stati membri sarebbe pienamente sincronizzata e le priorità nazionali per lo sviluppo delle capacità sarebbero concordate a livello UE; le capacità in settori quali la sorveglianza spaziale, aerea e marittima, la comunicazione, il trasporto aereo strategico e la cybersecurity verrebbero sviluppate in comune dagli Stati membri con il sostegno del Fondo europeo per la difesa, mentre gli appalti pubblici collaborativi verrebbero notevolmente ampliati in molti settori, dai velivoli da trasporto alle capacità di difesa nel settore CBRN (Chimico, Biologico, Radiologico, Nucleare).

Documentazione per consultazione:

Adobe_PDF_Icon.svg_ Programma della Tavola Rotonda sulla Difesa Europea ed elenco dei Relatori
Adobe_PDF_Icon.svg_ Resoconto degli interventi avvenuti alla Tavola Rotonda sulla Difesa Europea
Adobe_PDF_Icon.svg_ Testo integrale del Documento di riflessione sul futuro della Difesa Europea


Il Ministro Giulio Terzi di Sant’Agata socio ad honorem della Società Italiana Aviazione Civile. Roma, 31.01.2018.

In data 31.01.2018 abbiamo avuto l’onore di accogliere fra i nostri soci l’Ambasciatore Giulio Maria Terzi di Sant’Agata, Ministro degli Affari Esteri del Governo Monti. L’incontro per la cerimonia di investitura del Ministro è avvenuta a Roma alla presenza di una nostra Delegazione e dei nostri soci della Capitale. L’ambasciatore Giulio Terzi di Sant’Agata aveva già precedentemente espresso “grande entusiasmo” per la nostra proposta in una sua corrispondenza del 22.12.2017 e applaudiva la missione della Società Italiana Aviazione Civile come una “visione di fiducia e di impegno per il futuro del nostro grande Paese“.

Giulio Terzi di Sant’Agata si era già distinto, durante il suo mandato in qualità di Ambasciatore d’Italia a Washington, per il suo prezioso impegno diretto negli Stati Uniti  d’America con le Comunità Italo-americane, oltre che a Parlamentari in Italia, nel suo intento di assicurare che il dovuto riconoscimento a Italo Balbo e a tutti i protagonisti delle Trasvolate Atlantiche fosse sempre assicurato attraverso i monumenti e i simboli che sono stati loro dedicati. Il Ministro ci ha onorato, a seguito della cerimonia di investitura di Socio ad honorem, con la pubblicazione di un magnifico resoconto dell’evento sul suo sito personale http://www.giulioterzi.org e sul suo profilo ufficiale sul social media Facebook:

AVIAZIONE *ITALIANA*: MOMENTI DI GLORIA!

Oggi ho incontrato dei giovani straordinari: appassionati, competenti e legati sinceramente ai valori della nostra Patria… Vi ricorderete che avevo già scritto in un mio precedente post della celebre trasvolata transatlantica Italia-USA-Italia: un intero squadrone di 25 aerei, in volo nel luglio del ’33 dalla nostra penisola alla Chicago Century Progress World’s Fair, per festeggiare il decennale della fondazione della #RegiaAeronautica. Quell’attraversamento transatlantico è stato giustamente riconosciuto come uno dei risultati più importanti realizzati nei cieli di quel tempo: apportò un prezioso e pionieristico contributo alla futura realizzazione del viaggio aereo intercontinentale e al progresso tecnologico in generale. Ma le missioni d’eccellenza della nostra Aereonautica sia militare che civile, anche in epoca successiva, sono state numerosissime e straordinarie: proprio per promuovere attività culturale su questo tema è nata la *SIAC – Società Italiana Aviazione Civile*, un’Associazione culturale senza fini di lucro, fondata da un gruppo di appassionati e professionisti del settore aeronautico, della quale è Presidente *un giovane di eccezionale talento*, Lorenzo Teucci, nipote del Gen. Giuseppe Teucci, che fece le Trasvolate Atlantiche proprio con Italo Balbo sui Savoia-Marchetti S.M.55! Il progetto nasce dall’idea di dare adeguata risonanza alla *gloriosa storia* dell’Industria aeronautica civile d’Italia, mediante una serie mirata di iniziative culturali, riunendo gli appassionati d’aviazione e permettendo quindi a tutti gli interessati di avvicinarsi a questo fantastico settore: come non aderire…? Eccomi qui nella foto che mi ritrae oggi pomeriggio in occasione del conferimento della Tessera dell’Associazione, della quale – vi confesso – sono onoratissimo!

#aviazionetricolore #gloria#coraggio #giovani #Italia

firma-terzi-black

La cerimonia di investitura e consegna al Ministro del Diploma di Socio ad honorem si è svolto Mercoledì 31.01.2018 presso il Radisson Blue Hotel di Roma. La nostra Delegazione per l’occasione era composta dal Presidente Lorenzo Virginio Teucci e della nostra Rappresentante a Roma, Giovanna Venzi. In tale occasione abbiamo avuto anche l’occasione di discutere con il Ministro circa la sua partecipazione ai nostri futuri eventi culturali, ottenendo da parte sua il massimo appoggio e un immenso incoraggiamento a proseguire con determinazione nella realizzazione del nostro progetto. Siamo molto orgogliosi del fortissimo legame che il Ministro Terzi ha con il prestigioso bagaglio storico-culturale dell’Aviazione Italiana e gli diamo il nostro più caloroso benvenuto all’interno della nostra Famiglia, ringraziandolo di averne accettato l’invito!

Adobe_PDF_Icon.svg_ Biografia di Giulio Terzi di Sant’Agata (©2017 http://www.giulioterzi.org)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close