C.S.A.C.

Logo del CSAC (Revisione 2020)

Il Centro Studi di Aviazione Civile (C.S.A.C.) nasce il 1° Dicembre 2017 come Ente interno alla Società Italiana Aviazione Civile con l’ambizione di diventare un punto di riferimento per Istituzioni, Ricercatori, Studiosi e Docenti che si occupino di Storia dell’industria del trasporto aereo e, soprattutto, per chiunque voglia tramandare la nostra Cultura Aeronautica e risaltare il nostro Patrimonio Aeronautico Nazionale.

“Auguro che ogni chilometro da noi percorso a volo susciti nel cuore dei giovinetti Italiani il desiderio di diventare Aviatori.”

Francesco De Pinedo

Il Centro Studi di Aviazione Civile si propone di favorire il reperimento e la salvaguardia delle fonti documentarie, nonché di promuovere la ricerca storica, l’attività didattica e quella culturale allo scopo di approfondire la conoscenza dell’aviazione italiana, con particolare riguardo alle vicende legate all’esordio del trasporto aereo per passeggeri, alle prime crociere aeree atlantiche con specifica attenzione alle vicende che si sono verificate nel territorio nazionale. Per il raggiungimento di questi obiettivi l’Istituto indirizza la propria attività verso:

  • il reperimento e la conservazione di materiale documentario che interessa la storia dell’aviazione italiana, con particolare enfasi sull’esordio dell’industria civile di trasporto passeggeri, fin dai suoi arbori;
  • la promozione e il coordinamento di conferenze, ricerche, iniziative letterarie e divulgative, pubblicazioni nonché la collaborazione ad iniziative culturali di altri enti pubblici e privati, quando ne sia accertata la rispondenza agli scopi dell’Istituto;
  • la progettazione e l’attuazione di programmi didattici e di aggiornamento tesi a diffondere negli enti educativi la conoscenza degli avvenimenti relativi al progresso storico aeronautico nella storia d’Italia;
  • la sponsorizzazione di attività di valorizzazione e promozione storica degli eroi e dell’eccellenza dell’industria aeronautica nazionale di film, documentari e materiali audiovisivi;
  • la promozione delle testimonianze del periodo delle prime attività aviatorie, provvedendo alla tutela di monumenti e strade dedicati agli eroi e alle vicende che hanno contraddistinto la nostra Aviazione nel mondo.

Il Centro Studi di Aviazione Civile prende quindi vita dall’esigenza di sollevare l’attenzione sulle tappe storiche salienti e determinanti per lo sviluppo dell’industria aeronautica, ovvero di costituire una rete che connetta storici, accademici, ricercatori e professionisti del settore aeronautico permettendo loro di diffondere una vera cultura storica del volo tra chi se ne occupa per professione e tutti gli appassionati del settore. I nostri collaboratori effettuano quindi studi sulle tappe fondamentali della storia dell’aviazione italiana in ambito sia nazionale che internazionale, dando particolare enfasi agli eventi storici di maggiore importanza per la storia del nostro Paese e che ne abbiano incrementato il prestigio. L’Istituto è dunque un ente impegnato nella ricerca storica, nella divulgazione e nella conservazione dei patrimoni storici particolarmente rilevanti per l’aviazione sia in Italia che all’estero.

Per conseguire questi obbiettivi il C.S.A.C. si avvale dell’opera e del contributo di pensiero dei Soci della Società Italiana Aviazione Civile, in particolar modo di esperti del mondo accademico e dell’industria o di cultori esterni di discipline aeronautiche. La partecipazione ai nostri lavori di studio è aperta a tutti i docenti e studiosi, basata su determinati requisiti conoscitivi sull’aspetto storico dell’industria aeronautica.


Logo Archivio Giuseppe Teucci1

L’Archivio Storico Giuseppe Teucci, già sotto la tutela dell’Ambasciatore d’Italia Maurizio Teucci da diversi anni, viene ufficialmente posto sotto la tutela del Centro Studi di Aviazione Civile in concomitanza con la creazione dell’ente, il 01.12.2017. L’apertura al pubblico degli studiosi e dei ricercatori dell’archivio segna oggi il coronamento di un’attività, crescente per dimensioni e qualità dei materiali ospitati, di cui questo Istituto è stato promotore negli ultimi anni. L’impulso dato all’azione editoriale e all’attività di conservazione e ricerca dell’Archivio Storico rientra in una politica autorevolmente sostenuta dalla Società Italiana Aviazione Civile, particolarmente attento al profilo della comunicazione dell’Istituzione verso l’esterno e alla valorizzazione di misure volte a far conoscere il patrimonio culturale e storico della nostra Aviazione come strumento di diplomazia politica e industriale.

La Famiglia Teucci

WhatsApp Image 2.38.28«Originaria di Corsignano, già castello, poi fatto città col nome di Pienza, da Papa Pio II. Originata da un Teuccio che si trova risieduto nel Supremo Magistrato e fu dei Nove nel 1334. Nel 1345 acquistò dai Conti Aldobrandeschi la Signoria di Collecchio. Manilio nel 1342 fu uno degli Ambasciatori a Ludovico di Taranto marito di Giovanna Regina di Napoli. Molti furono Cavalieri di Santo Stefano e Ferdinando vestì l’abito del Sovrano Militare Ordine Gerosolimitano».

Per uno studio più approfondito sulla discendenza storica e genealogica della Famiglia Teucci, e rami ad essa connessi, si invita alla lettura del testo a cura di Stefano Luca Vialetto e Margherita Andreani, ED. 2012.

L’Archivio vanta un ricco ed inedito patrimonio documentario, particolarmente significativo per l’Aeronautica Militare, in particolare delle Trasvolate Atlantiche (1930/31–1933), dei rapporti tecnico-militari con la Luftwaffe e con la Suomen Ilmavoimat (1934-1943) e, nel dopoguerra, con la United States Air Force1 sotto il profilo diplomatico e industriale. L’emeroteca, totalmente composta dagli Archivi personali Famiglia Teucci e dei suoi eroici aviatori2, rappresenta un vero sorvolo sulla storia aviatoria dell’intero Novecento. Gli archivi, la biblioteca e la fototeca sono consultabili previo appuntamento con la Segreteria Generale della Società; il materiale invece donato dalla contessa Marta de Benedetti, moglie del Generale Giuseppe Teucci, all’Aeronautica Militare sono visionabili presso le sale del Museo Storico dell’Aeronautica Militare sito nell’ex Idroscalo di Vigna di Valle sul Lago di Bracciano.

1 v. “Una storia poco conosciuta” a cura dell’Ambasciatore d’Italia Maurizio Teucci.
2 v. la biografia del “Cap. Pil. M.A.V.M. Virginio Teucci“, disperso nei cieli di Russia.

Villa Marta Maria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close