Le nostre conferenze

Il Centro Studi di Aviazione Civile, Istituto storico della Società Italiana Aviazione Civile, ha l’onore di annunciare l’inizio del 1ª Edizione Internazionale 2018 “La Diplomazia dell’Idrovolante”, in un contesto sia nazionale che internazionale, realizzato in collaborazione con prestigiose Organizzazioni governative e militari.


Tavola Rotonda sul Piano di Difesa Europeo presso la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. Roma, 07.02.2018.

1920x810

All’interno degli attuali sviluppi delle nuove sfide geopolitiche e della questione di Difesa comune europea, la Società Italiana Aviazione Civile è stata chiamata ad intervenire, in qualità di affermato attore nel settore aeronautico nazionale, ad una Tavola Rotonda sul Piano di Difesa Europeo riservata agli esponenti invitati e organizzata dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea.

Il Piano d’azione per la Difesa Europea, il Documento di riflessione sul futuro della Difesa Europea e la Proposta di Regolamento per un programma di sviluppo industriale della Difesa Europea sono i principali documenti alla base del processo di consultazione avviato dalla Commissione Europea con gli stakeholder nei paesi membri per concordare azioni comuni e porre garanzie sempre maggiori alla sicurezza dei cittadini. Il Fondo Europeo di Difesa è lo strumento finanziario che la Commissione si propone di utilizzare nei prossimi anni per promuovere lo sviluppo della capacità delle imprese europee nei settori aerospaziale, della sorveglianza area e marittima, dell’intelligence, dei trasporti aerei e della cybersecurity. La tavola rotonda ha l’obiettivo di facilitare il confronto tra enti, associazioni e imprese per definire la migliore cooperazione scientifica e industriale, nel settore della Difesa europea, con un focus specifico sulle nuove prospettive finanziarie per le PMI. Le posizioni espresse nell’ambito della discussione verranno riportate a Bruxelles e prese in considerazione nella formulazione dei documenti di programmazione.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è lorenzo-teucci-european-union.jpg

Insieme alle proposte relative al Fondo Europeo per la Difesa, a giugno 2017 la Commissione ha pubblicato anche il quarto dei cinque documenti di riflessione sul futuro dell’Unione Europea, dedicato appunto alla difesa europea, dando seguito al dibattito avviato con il Libro Bianco sul futuro dell’Europa del 1 marzo 2017. Dal momento che molte delle minacce odierne non rispettano i confini nazionali degli Stati membri, che pure sono chiamati a garantirne la sicurezza, il documento di riflessione sostiene la necessità di facilitare e rafforzare la cooperazione tra i 27 e affida all’Unione il compito di fornire la cornice di riferimento e gli incentivi finanziari per lo sviluppo congiunto di tecnologie e capacità di difesa da parte degli Stati membri. L’intensità di questa cooperazione varia nei tre possibili scenari prospettati dalla Commissione, dalla semplice collaborazione volontaria sulla base di decisioni ad hoc, a una maggiore solidarietà operativa e finanziaria, fino all’idea di un’Unione della sicurezza e della difesa, in cui l’assistenza reciproca diventa la norma e le minacce vengono sistematicamente monitorate e valutate congiuntamente, in stretta cooperazione con i servizi di sicurezza e di intelligence nazionali. In questo scenario la pianificazione della difesa degli Stati membri sarebbe pienamente sincronizzata e le priorità nazionali per lo sviluppo delle capacità sarebbero concordate a livello UE; le capacità in settori quali la sorveglianza spaziale, aerea e marittima, la comunicazione, il trasporto aereo strategico e la cybersecurity verrebbero sviluppate in comune dagli Stati membri con il sostegno del Fondo Europeo per la Difesa, mentre gli appalti pubblici collaborativi verrebbero notevolmente ampliati in molti settori, dai velivoli da trasporto alle capacità di difesa nel settore CBRN (Chimico, Biologico, Radiologico, Nucleare).

Documentazione per consultazione:

● Programma della Tavola Rotonda sulla Difesa Europea ed elenco dei Relatori
● Resoconto degli interventi avvenuti alla Tavola Rotonda sulla Difesa Europea
● Testo integrale del Documento di riflessione sul futuro della Difesa Europea

Conferenza “Sulle ali di Lindbergh: l’alba del volo civile” presso il Palazzo Comunale di Massarosa. Massarosa, 24.03.2018.

Volantino CSAC (Marzo 2018)

La 1ª Edizione Nazionale 2018 è andata in scena Sabato 24 Marzo con Sulle ali di Lindbergh, l’alba del volo civile  presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Massarosa con il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Lucca e del Comune di Massarosa. In tale occasione, la Dott.ssa Barbara Rocchi, ha ricostruito attraverso una conversazione a più voci con i rappresentanti dell’Aeronautica Militare, della Brigata Paracadutisti Folgore e dell’Associazione Arma Aeronautica, il periodo dei primi voli civili, soffermandosi con attenzione sulle celebri traversate in solitaria sull’Atlantico di Charles Lindbergh e, sul Pacifico, di Amelia Earhart. Altri autorevoli protagonisti di questo appuntamento sono stati i Dirigibili Italia e Norge, nelle loro imprese sul Circolo Polare Artico sotto il comando del Generale Umberto Nobile, così come la traversata atlantica del LZ-129 Hindenburg della Deutsche Zeppelin-Reederei (DZR) GmbH ed il suo sfortunato destino nel 1937.

La prima conferenza Sulle ali di Lindbergh, l’alba del volo civile ha avuto  luogo sabato 24 Marzo 2018 nel Palazzo Comunale di Massarosa con il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Lucca e del Comune di Massarosa. Sono intervenuti alla conferenza il Sindaco della Città di Massarosa Franco Mungai, il Presidente S.I.A.C. Lorenzo Virginio Teucci, il Direttore C.S.A.C. Barbara Rocchi, l’Ambasciatore della Commissione Europea Franco Teucci, il T. Col. Roberto Panico in rappresentanza della 46ª Brigata Aerea e della Brigata Paracadutisti Folgore e, infine, la Madrina dell’Associazione Arma Aeronautica “Cap. Pil. M.O.V.C. Pasquale Pardi” di Viareggio Maria Grazia Lucioni. Ha moderato l’incontro il giornalista Matteo Provvidenza.

L’incontro ha visto come partecipanti i rappresentanti della Società Italiana Aviazione Civile, dell’Associazione Arma Aeronautica – sezione “Cap. Pil. M.O.V.C. Pasquale Pardi” di Viareggio (A.A.A.), dell’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia (U.N.U.C.I.) della Versilia e del Gruppo Astronomico di Viareggio (G.A.V.) oltre che alla graditissima presenza della cittadinanza della Città di Massarosa. Si riporta di seguito l’elenco delle segnalazioni di Sulle ali di Lindbergh, l’alba del volo civile da parte delle agenzie di stampa e informazione e i quotidiani locali, rinnovando loro la nostra più sentita gratitudine per il loro interesse nei confronti del nostro incontro:

  • Adobe_PDF_Icon.svg_ images Segnalazione di Sulle ali di Lindbergh da parte di: TGR RAI Toscana
  • Adobe_PDF_Icon.svg_ images Segnalazione di Sulle ali di Lindbergh da parte di: Versilia Today
  • Adobe_PDF_Icon.svg_ images Segnalazione di Sulle ali di Lindbergh da parte di: Tempo Libero Toscana

Ulteriori fotografie sulla conferenza sono consultabili nella galleria fotografica.

Patrocini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close